Diciannovismo: call for ideas del Comitato Storico Scientifico della Presidenza del Consiglio per invitare a presentare progetti

19 giugno 2019

Questo pomeriggio, nella sala storica della Biblioteca Chigiana a Palazzo Chigi, si è riunito il Comitato Storico Scientifico per gli anniversari di interesse nazionale, la cui presidenza è recentemente passata a Marcello Pera. Non è questa l'unica novità: tra i nuovi metodi di lavoro adottati dal Comitato c'è infatti la "call for ideas".

Nel corso dell’incontro è stato, infatti, approvato all’unanimità il calendario delle celebrazioni per i prossimi anni: dal Diciannovismo allo Statuto dei Lavoratori, da Nitti a Cattaneo, sono diverse le ricorrenze, cui si vuole rendere memoria.

Si parte quest’anno con iniziative volte a ripercorrere il quadriennio del primo dopoguerra in Italia – dal 1919 al 1922 – che un secolo fa, con i suoi avvenimenti, incise sull’assetto geopolitico e identitario del nostro Paese. Un periodo, il ‘Diciannovismo’ come lo definì Pietro Nenni, agitato da tumultuosi scioperi nelle fabbriche e caratterizzato dalle nuove formazioni politiche di massa, aprì a un nuovo corso economico e istituzionale.

La RAI, attraverso RAI Storia e RAI Cultura, si è resa disponibile a realizzare una docuserie in 3 episodi e unità didattiche in formato video per le scuole, da mettere a disposizione di studenti e docenti, insieme al MIUR.

Ma il programma di attività del Comitato si potrà arricchire di convegni a tema, eventi teatrali, ricerche, mostre d’arte e pubblicazioni. Su questo genere di iniziative il Comitato confida nel contributo e nella partecipazione di Istituti di ricerca, Fondazioni, Associazioni e studiosi che vorranno inviare le proprie proposte progettuali per il programma celebrativo di Governo.

“Non vogliamo celebrazioni fini a se stesse, il nostro obiettivo è quello di stimolare un dibattito, un’ampia discussione su un periodo poco studiato e poco conosciuto” ha spiegato Giorgetti, che ha partecipato alla seduta.

Le proposte dei progetti sul Diciannovismo della Call for ideas, da inviare all'indirizzo pec progettianniversari@pec.governo.it, possono riguardare i seguenti punti:

  • Serate teatrali di letture di corrispondenze e di documenti, di racconti di episodi e personaggi rilevanti del periodo;
  • Ricerche, convegni o iniziative volte alla conoscenza, all'approfondimento e alla discussione del momento storico del periodo del primo dopoguerra;
  • Ricerche, convegni, incontri nazionali e locali, riguardanti figure ed episodi rilevanti del quadriennio 1919 – 1922;
  • Mostre d’arte
  • Dibattiti riguardanti il mutamento delle Istituzioni, le riforme in materia di leggi elettorali, i regolamenti di Assemblea e Commissioni, lo Statuto Albertino
  • Pubblicazioni scientifiche di fonti, documenti e ricerche
Giorgetti , Comitato storico scientifico , Anniversari nazionali
Torna all'inizio del contenuto