Sport, Giorgetti incontra i gruppi sportivi militari e i corpi civili dello stato

13 febbraio 2019

Si è svolto questa mattina nella Sala Verde della Presidenza del Consiglio dei Ministri l’incontro tra il Sottosegretario di Stato con delega allo Sport, Giancarlo Giorgetti, il Sottosegretario per i rapporti con il Parlamento, Simone Valente, il Sottosegretario per la Giustizia, Jacopo Morrone, il Sottosegretario alla Difesa, Raffaele Volpi, con i gruppi sportivi militari e i corpi civili dello Stato. Presenti alla riunione lo Stato Maggiore della Difesa, i rappresentanti di Esercito, Marina, Aeronautica, Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia di Stato, Vigili del Fuoco, Polizia Penitenziaria.

“E’ stato un momento importante – dice Giorgetti – perché presentare direttamente agli interessati le nuove regole dello Sport senza mediazioni ritengo sia un atto di rispetto e di consapevolezza reciproca per la crescita di tutti noi e, soprattutto, per il bene e la crescita dello sport”. Per Valente “solo coinvolgendo insieme le autorità del governo, il Coni e i rappresentanti dei gruppi sportivi militari si potrà approfondire e pianificare l’obiettivo comune di far crescere tutto il movimento sportivo italiano”

“Siamo pienamente in sintonia con la riforma del sistema sportivo – dice Morrone -  che valorizzerà e darà nuovo slancio alla pratica sportiva anche nell’ambito dei gruppi sportivi militari e dei corpi civili dello Stato. Ricordiamo infatti che oltre il 60 per cento delle medaglie conquistate dall’Italia alle Olimpiadi e in competizioni internazionali è appannaggio di atleti che provengono da questi gruppi sportivi”.

“Auspico - dice Volpi - un crescente utilizzo delle strutture militari e una crescente collaborazione tra gli atleti affinché vengano permeati i valori tipici delle nostre Forze Armate. Vorrei sottolineare, tra le altre cose, l’importanza dei centri sportivi e del Gruppo Sportivo Paralimpico della Difesa i cui atleti, negli ultimi anni, hanno ottenuto successi significativi in campo nazionale e internazionale”

Torna all'inizio del contenuto