Giorgetti: la torcia e il fuoco sia simbolo della passione sportiva e civile

12 aprile 2019

Si è accesa la Fiamma della Pace che inizia il suo viaggio fino a Baku, la città azera che ospiterà la 15esima edizione estiva del Festival Olimpico della Gioventù Europea 2019, dal 21 al 27 luglio. La Fiamma è stata accesa con un ramo di ulivo, considerato sacro nell'antica Grecia e oggi simbolo universale di pace e fratellanza, utilizzato per accendere la Torcia dei Giochi a 100 giorni esatti dalla cerimonia che dà avvio agli EYOF.

"È per me un onore essere qui, all’Ara Pacis, da dove diamo simbolicamente il via al Festival dei Giovani che unisce il filo diretto tra Giovani e Sport, che si congiunge poi all'Europa.
L’Europa che vive qualche contraddizione, i giovani che devono essere il motore del cambiamento e immaginare il futuro, portando avanti i valori fondanti della nostra società attraverso lo sport" ha affermato il Sottosegretario nel corso del suo intervento "Lo sport rappresenta uno dei principali percorsi di socializzazione e di crescita fondamentali per le giovani generazioni. Lo sport insegna a stare con gli altri, ad accettare le regole, a saper vincere ma insegna soprattutto a saper perdere. Questa è una occasione per cui la torcia e il fuoco che da qui partirà sia simbolo del fuoco della passione sportiva che diventi anche passione civile, crescita, condivisione di valori comuni, e della pace. Tanti auguri a tutti gli atleti e a tutti coloro che parteciperanno.".

Hanno partecipato alla cerimonia anche il Ministro dello Sport dell’Azerbaigian, Azad Rahimov, il Vice Presidente del Comitato olimpico nazionale dell'Azerbaijan, Çingiz Hüseynzadə, il Segretario Generale dei Comitati Olimpici Europei, Raffaele Pagnozzi, il presidente dei Comitati olimpici europei, Janez Kocijancic e il Segretario Generale del CONI Carlo Mornati.  

L’evento vede la partecipazione di atleti, tra i 14 e i 18 anni, provenienti da 50 paesi europei e impegnati in 10 discipline: ginnastica artistica, atletica, basket, ciclismo, pallamano, judo, nuoto, tennis, lotta, pallavolo. Per alcuni di loro si aprirà una porta di accesso verso i Giochi Olimpici.

Quest’anno in Azerbaigian, nel 2023, l’edizione invernale della manifestazione sportiva sarà in Italia, a Tarvisio.

Torna all'inizio del contenuto