Giorgetti: Sport e Periferie farà crescere le piccole realtà

20 giugno 2019

"Il Fondo Sport e Periferie farà crescere e sviluppare le piccole realtà e i piccoli Comuni, con un occhio di riguardo per le zone di difficoltà sociale ed economica. Abbiamo coinvolto le Regioni ispirandoci a un criterio di cofinanziamento. E cioè chiediamo agli Enti, alle Associazioni, ai Comuni che fanno domanda per realizzare gli impianti sportivi, e quindi di creare isole di socialità, una compartecipazione con fondi propri o con fondi messi a disposizione dall’Istituto per il Credito Sportivo. Faremo funzionare tutta questa macchina attraverso Sport e Salute, la Società in House che abbiamo creato con l’ultima Legge Finanziaria”. Così il Sottosegretario Giancarlo Giorgetti ha aperto la conferenza stampa di presentazione del Fondo Sport e Periferie nella Sala dei Galeoni a Palazzo Chigi.
Ad affiancarlo il Vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini, Michele Sciscioli, capo dell'Ufficio per lo Sport, l'Ing. Rocco Sabelli, Presidente-AD di Sport e Salute, e Andrea Abodi, Presidente dell'Istituto per il Credito sportivo.
“Sono 245 progetti da finanziare con un importo totale di 72 milioni di euro - ha spiegato Sciscioli - Dopo sei mesi di lavoro abbiamo completato la graduatoria, il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri di approvazione della graduatoria è in corso di registrazione presso la Corte dei Conti, e speriamo a breve di poterla pubblicare ufficialmente”. "I fondi di sport e periferie rappresentano il più grande impegno pubblico in termini di spesa in conto capitale, in termini di equity" ha spiegato Sabelli. Un ruolo importante sarà ricoperto dall'ICS, chiamato a collaborare al finanziamento dei progetti.
"Oggi ci troviamo a sancire l'inizio di una nuova collaborazione, finalizzata all'ottimizzazione delle risorse e a generare un contributo allo sviluppo del Paese - il commento del presidente Abodi - Negli ultimi 4 anni abbiamo finanziato 1.821 progetti con oltre mezzo miliardo, ma lo abbiamo fatto da soli, in autonomia, mentre ora partirà un nuovo modello di sviluppo delle infrastrutture sportive".
A chiudere la conferenza stampa, il ministro dell’Interno Salvini che ha sottolineato la duplice valenza del Fondo: “Investire nello sport, soprattutto nelle periferie, vuol dire anche investire in sicurezza. E per questo è doppiamente utile”.

Giancarlo Giorgetti , Matteo Salvini , Sport e periferie , Sport
Torna all'inizio del contenuto