Giorgetti: un anno di Governo, ecco le misure per lo sport italiano

15 maggio 2019

Bando sport e periferie, Sport bonus, misure a sostegno delle atlete mamme, raddoppio del Fondo Giulio Onesti, aumento del Fondo per il Comitato Italiano Paralimpico e Pace Fiscale per le Società e le Associazioni Sportive Dilettantistiche. Sono queste alcune delle misure che il Sottosegretario Giancarlo Giorgetti ha illustrato in conferenza stampa nella Sala Salvadori della Camera dei Deputati, ripercorrendo insieme ai giornalisti le diverse misure adottate in questi undici mesi di Governo in materia di sport.

“Ci sono misure di Riforma – ha affermato Giorgetti – già attuate come la nascita di Sport e Salute che da qualche giorno ha anche una nuova governance e che ha cominciato a lavorare. Sport e Salute non vuole assolutamente urtare l’autonomia del mondo dello sport e le prerogative del CONI, ma ha una vocazione di tipo diverso, più allargata sotto il profilo dello sport di base e sociale e nelle dimensioni educative e di prevenzione sanitaria. La riforma permetterà di avere maggiori risorse a disposizione del mondo dello sport”.

Tanti i temi citati dal Sottosegretario, primo fra tutti quello sulle norme in favore dei “lavoratori sportivi che non sono solo i professionisti sportivi ma anche coloro che lavorano con palestre, impianti, associazioni e che devono avere una adeguata professionalità”.

Poi c’è la questione degli agenti e dei procuratori sportivi il cui mondo va regolamentato “perché agiscono in settori delicati e bisogna intervenire a tutela soprattutto dei minori”. Sulla giustizia sportiva, Giorgetti ha spiegato: “C’è un percorso di riforma che il CONI ha avviato, ma che deve essere portato a termine: le decisioni devono essere rapide, obiettive e di garanzia per tutti”.

Il Sottosegretario si è poi soffermato sui diritti audiovisivi che il Governo intende reindirizzare perché “La ripartizione dei diritti tv ha un riflesso importantissimo per la sopravvivenza delle serie minori del Calcio e di altre discipline sportive, come la pallacanestro, che lamentano di essere state defraudate di una parte di questi proventi”.

Anche sulle scommesse è stato compiuto un passo concreto: “Rivendichiamo di essere stati il Paese decisivo per l’entrata in vigore della Convenzione di Magglingen. Dal 1° giugno siamo contenti di vietare le scommesse sui campionati dei minori e monitoreremo la situazione scommesse sui campionati in cui non c’è un controllo serio”.

Infine il Sottosegretario ha evidenziato l’importanza degli eventi sportivi a partire dall’assegnazione degli ATP Finals a Torino, ai Campionati europei di Calcio nel 2020 a Roma fino alla candidatura per le Olimpiadi Milano-Cortina 2026.

In allegato la cartellina stampa con le iniziative e i
provvedimenti di Governo per lo sviluppo e la crescita del movimento sportivo.

Torna all'inizio del contenuto