Giorgetti: un onore per me premiare chi ha dato lustro all’Italia

27 marzo 2019

“È un onore per me premiare oggi persone che si sono contraddistinte in ambiti diversi ma sempre al servizio del Paese. Persone che si sono contraddistinte in diversi ambiti, dalla scienza, all’arte, allo sport. L’onorificenza è un segno tangibile dello Stato che ringrazia alcuni suoi cittadini". Lo ha detto il Sottosegretario alla presidenza del Consiglio Giancarlo Giorgetti aprendo la cerimonia per la consegna delle onorificenze nella Sala Verde di Palazzo Chigi.

Tra i Cavalieri protagonisti della giornata esponenti del mondo dell’arte, della scienza e della musica, ma anche diversi sportivi come il giovanissimo primatista di atletica leggera Filippo Tortu, entrato nella leggenda con il record italiano nei 100 m in 9 minuti e 99 secondi, superando il primato di Pietro Mennea, che era rimasto imbattuto dal 1979, ma anche Giuseppe Ottaviani, il primo e unico centenario al mondo (nato nel 1916) a fare il salto triplo della categoria master.

"Questa cerimonia non riguarda solo chi riceve le onorificenze e i loro familiari ma è un momento in cui le Istituzioni del Paese ringraziano, per la loro attività, chi si è dedicato a dare lustro all'Italia"

Torna all'inizio del contenuto